PNEUMATICIPNEUMATICI TUTTI GLI PNEUMATICITUTTI GLI PNEUMATICI RIVENDITORIRIVENDITORI

PRESS AND NEWS

Michelin Historic Rally Cup incandescente al Rally Lana Storico

Michelin Historic Rally Cup incandescente al Rally Lana Storico

La Coppa promossa dalla Casa di Clermont Ferrand e gestita da Area Gomme si conferma spina dorsale delle gare per le quali è valida. Sono 28 gli iscritti che prenderanno il via del rally biellese su 62 concorrenti dei primi tre raggruppamenti (tre nel Primo Raggruppamento, sei nel Secondo e ben 19 nel Terzo). Grande protagonista il caldo che metterà a dura prova equipaggi, vetture e freni. I concorrenti Michelin possono contare sulla proverbiale affidabilità delle Michelin TB5. Atteso alla prova il locale Marco Bertinotti, protagonista delle prime tre gare della Coppa che dovrà vedersela con numerosi avversari come Marc Laboisse, Luca Prina Mello (Porsche 911) e Simone Lanfranchini Porsche 924 Carrera. Previsto un gran duello fra le Opel Kadett GT/E di Manuel Magistro e Tiziano Nerobutto. Nella Coppa Abarth Pierangelo Pellegrino sfida Luca Delle Coste e Bruno Graglia.

BIELLA – Sorride sotto i baffi Mario Cravero di Area Gomme, l’azienda che distribuisce in Italia i pneumatici MICHELIN da competizione per le auto storiche. “Sara un Rally Lana Storico al calor bianco. Sia per la competitività dei concorrenti, sia per le temperature da Death Valley con cui dovremo convivere. Lo sarà il rally e lo sarà anche questo quarto appuntamento della Michelin Historic Rally Cup”. Non ha dubbi il mago cuneese dei pneumatici che per una volta svestirà i panni dell’organizzatore per indossare quelli del pilota e affrontare la gara con la sua 127 Gruppo 2 del Secondo Raggruppamento. “Tradizionalmente il Rally Lana Storico è una gara bollente in senso sia agonistico sia meteorologico. Sulle prove speciali non sono previste precipitazioni e le temperature, nelle ore della gara, oscilleranno fra i 24° e i 30°. Se a ciò associamo il fatto che le prove del Rally Lana Storico sono speciali da piloti veri, molto tecniche e molto impegnative, veloci, ma che non concedono un attimo di tregua, è facile immaginare quali difficoltà incontreranno gli equipaggi. Un rally che premierà i piloti preparati fisicamente, in grado di affrontare il caldo degli abitacoli e che sapranno gestire al meglio la meccanica delle vetture, i freni surriscaldati e i pneumatici, limitati nel numero dal regolamento del Campionato Italiano Rally Autostoriche”.

Cravero è estremamente ottimista sulle qualità dei pneumatici MICHELIN, che in condizioni di fondo totalmente asciutto saranno prevalentemente i TB5 adatti alle alte temperature. “Affidabili e costanti nelle prestazioni i pneumatici MICHELIN TB5 permetteranno di affrontare prove come la Baltigati e la Noveis, molto vincine l’una all’altra e molto lunghe, nel solleone di sabato pomeriggio,” sottolinea Cravero. Per quanto riguarda gli iscritti c’è anche soddisfazione su numero e qualità dei partecipanti. “Su 62 iscritti nei primi tre raggruppamenti, quelli interessati dalla Michelin Historic Rally Cup, abbiamo 28 partecipanti alla Coppa, quasi la metà degli iscritti. Un gran bel successo”. Monopolio Michelin nel Primo Raggruppamento con tutti e tre gli iscritti alla gara equipaggiati dai pneumatici francesi e iscritti alla Coppa. Gigi Capsoni (Alpine A110) cercherà al Lana di allungare in classifica di Raggruppamento, riscattando il ritiro del recente Campagnolo. Chi ha fatto della costanza di risultati la sua arma è Massimo Giuliani, Lancia Fulvia HF, sempre attento a cogliere le opportunità per mantenersi ai vertici della classifica. Rientro in gara per il biellese Fabrizio Pardi, Lancia Fulvia HF, che dopo il buon risultato del Vallate Aretine, è incappato in un ritiro al Memorial Conrero. Sei i protagonisti della Michelin Historic Rally Cup nel Secondo Raggruppamento. A iniziare dal mattatore della classifica di Raggruppamento Marco Bertinotti, Porsche 911 RS che nella gara di casa nutre ambizioni anche di classifica assoluta. Il biellese dovrà guardarsi soprattutto da un altro locale, Luca Prina Mello, che per il Rally della Lana abbandona la sua usuale BMW 2002 Tii, che finora gli ha dato solo delusioni, per passare ad una Porsche 911 Carrera con la quale punta ai vertici della classifica. Da seguire la gara dell’altra Porsche 911 RS di Roberto Giovannelli, molto costante nelle sue prestazioni e della 124 Abarth di Bruno Graglia, secondo nella classifica di Raggruppamento della Michelin Historic Rally. Completano il quadro dei partenti in Secondo Raggruppamento Ermanno Caporale (Lancia Fulvia Coupé) e Cesare Bianco (124 Abarth) che hanno disertato il precedente appuntamento veneto della Coppa.

Sono ben 19 gli iscritti della Michelin Historic Rally Cup che prenderanno il via nel Terzo Raggruppamento. Il primo a lasciare la pedana del Centro Commerciale “Gli Orsi” sarà Simone Lanfranchini, con la sua Porsche 924 Carrera, che deve riscattare il ritiro del Memorial Conrero, seguito da Tiziano Nerobutto, Opel Kadett GT/E, galvanizzato dalla grande prestazione del Rally Campagnolo. Quindi toccherà al biellese Marc Laboisse, al suo esordio stagionale con la Porsche 911 SC, seguito dal “doctor” Bruno Migliara, che riprende il volante della sua Opel Ascona 400 dopo due anni di inattività e va alla ricerca di un risultato che non arriva dall’Elba Storico del 2011. Tocca poi al siciliano Giuseppe Nuccio, BMW 320i, secondo di Raggruppamento, che ha la grande occasione per portarsi al comando della classifica di categoria. Con il numero 31 scatterà il novarese Manuel Magistro, grande interprete del Memorial Conrero con la sua Opel Kadett GT/E, quindi Luca Delle Coste, sempre velocissimo con la sua Ritmo 75, che precederà in prova speciale Massimo Giudicelli, Volkswagen Golf GTI, reduce da un problema ai freni al Campagnolo. Quindi l’altra Volkswagen Golf GTI di Francesco Ospedale, alla ricerca del primo risultato utile stagionale, seguito da Mario Cravero (trasparente ai fini della classifica della Michelin Historic Rally Cup) che torna al volante della sua Fiat 127 CL con la quale ha fatto scintille nelle scorse stagioni. Con il numero 45 prenderà il via Stefano Canova, Audi Quattro, già protagonista nel 2016 del Lana Storico con la coupé tedesca, poi Massimo Fasana, che ha ripristinato a tempo di record la sua Volkswagen Golf GTI, incidentata al Campagnolo. Gara quasi di casa per l’eporediese Claudio Ferron, Opel Kadett GT/E che precede in gara il toscano Giovanni Lorenzi, Opel Manta GT/E, seguito da Francesco Grassi, Fiat Ritmo 75, alla ricerca del primo risultato utile in stagione, e l’Alfa Sud di Fausto Fantei, che vuole continuare la serie di risultati positivi ottenuti al Vallate Aretine e al Campagnolo. Dopo la delusione del ritiro per guasto meccanico è ben determinato a ottenere un risultato di prestigio Pierangelo Pellegrino, con la sua 131 Abarth che scatta davanti all’accoppiata di Fiat 127 CL di Michele De Marco, che torna alla guida dopo quasi un anno di assenza (RAAB 2016) e Bruno Perrone, che può dare l’assalto alla leadership della Classe M1 della Michelin Historic Rally Cup. In questo Raggruppamento sono quattro i piloti all’esordio stagionale nella Michelin Historic Rally Cup: Marc Laboisse, Bruno Migliara, Stefano Canova e Michele De Marco

Sono cinque i protagonisti della Coppa Abarth all’interno della Michelin Historic Rally Cup presenti al 7° Rally della Lana di sabato 24 e domenica 25 giugno. Nel Terzo Raggruppamento Pierangelo Pellegrino con Davide Peruzzi alle note (131 Abarth) forzerà il ritmo per recuperare il ritardo rimediato al Campagnolo a seguito del ritiro per guasto meccanico. Il cuneese si butterà all’inseguimento nei confronti di Luca Delle Coste, affiancato da Franca Regis Milano, che ha ottenuto due pesanti risultati utili al Rally Vallate Aretine e al Campagnolo di Vicenza. Francesco Grassi, in questa occasione navigato da Ilario Pellegrino, cerca di cancellare lo zero in casella punti causato dai tre fin qui ritiri rimediati. Riprende la sfida nel Secondo Raggruppamento che vede protagoniste le due 124 Abarth di Bruno Graglia-Roberto Barbero che godono di un vantaggio di 20 punti nei confronti degli astigiani Cesare Bianco-Stefano Casazza.

La settima edizione del Rally della Lana Storico entrerà nel vivo venerdì 23 giugno con le verifiche sportive e tecniche presso l’Agorà Hotel Palace di Biella (ore 16.00/21.30). Motori accessi sabato 24 giugno con la partenza alle ore 9.30 dal centro commerciale “Gli Orsi” di Biella per la prima tappa (tre prove speciali “Bioglio”, “Baltigati”, “Noveis” da ripetere due volte), prima di tornare alle ore 17.26 a “Gli Orsi” per il riposo notturno. Domenica 25 giugno seconda tappa con partenza alle ore 9.00 per affrontare il doppio passaggio sulle speciali “Campore” e “Romanina”, e concludere l’avventura a partire dalle ore 14.30 presso il centro commerciale “Gli Orsi”. La settima edizione del rally Lana Storico misura 374,45 km di cui 115,42 km di prove speciali.

Gli iscritti della Michelin Historic Rally Cup al Rally Biella Storico

Primo Raggruppamento

34 Capsoni-Zambiasi Alpine A1110

88 Giuliani-Sora Lancia Fulvia Coupé HF

93 Pardi-Azzinari Lancia Fulvia HF 1.3

Secondo Raggruppamento

15 Bertinotti-Rondi Porsche 911 RSR

36 Prina Mello-Ferraris Potino Porsche 911 Carrera

49 Graglia-Barbero Fiat 124 Abarth

53 Giovannelli-Rovere Porsche 911 RS

79 Caporale-Caligaris Lancia Fulvia Coupé

82 Bianco-Casazza Fiat 124 Abarth

Terzo Raggruppamento

20 Lanfranchini-Galli Porsche 924 Carrera

24 Nerobutto-Nerobutto Opel Kadett GT/E

27 Laboisse-Laboisse Porsche 911 SC

28 Migliara-Tobaldo Opel Ascona 400

31 Nuccio-Di Salvo BMW 320i

33 Magistro-Ancillotti Opel Kadett GT/E

37 Delle Coste-Regis Milano Fiat Ritmo 75

38 Giudicelli-Caberlon Volkswagen Golf GTI

39 Ospedale-Manguso Volkswagen Golf GTI

43 Cravero-Ricca Fiat 127 CL

45 Canova-Zanetti Audi Quattro

48 Fasana-Facchinetti Volkswagen Golf GTI

52 Ferron-Cuaz Opel Kadett GT/E

71 Lorenzi-Pellegrini Opel Manta

73 Grassi-Facchinetti Fiat Ritmo 75

76 Fantei-Nannetti Alfasud TI

80 Pellegrino-Peruzzi 131 Abarth

92 Di Marco-Zambelli Fiat 127 CL

96 Perrone-Bertonasco Fiat 127 CL


Coppa Abarth

37 Delle Coste-Regis Milano Fiat Ritmo 75 Terzo Raggruppamento

49 Graglia-Barbero Fiat 124 Abarth Secondo Raggruppamento

73 Grassi-Facchinetti Fiat Ritmo 75 Terzo Raggruppamento

80 Pellegrino-Peruzzi 131 Abarth Terzo Raggruppamento

82 Bianco-Casazza Fiat 124 Abarth Secondo Raggruppamento

CONTATTI STAMPA

Josephine Di Chiara

Responsabile Uff. Stampa 02 33953606

josephine.di-chiara@it.michelin.com

Erica Zane

Addetta stampa 02 33953609

erica.zane@it.michelin.com

ARTICOLI IN PRIMO PIANO

  • ART. CORRELATI
  • PIU' POPOLARI
  • PIÙ RECENTI