Guida sicura

Alcuni consigli da ricordare… e qualche accorgimento di cui forse non eri al corrente!

eb001316

Guida sicura sul bagnato

  1. Tieni sempre entrambe le mani sul volante.
  2. Rallenta: le gomme avranno aderenza e contatto migliori con la strada.
  3. Aumenta la distanza dalle altre auto.
  4. Sii vigile rispetto agli altri automobilisti e alle situazioni di rischio. Anticipa i pericoli senza aspettare che si presentino.
  5. Prima di una curva: frena in linea retta prima di sterzare e in modo graduale. Per evitare slittamenti, non frenare durante le curve.
  6. Durante una curva: rallenta prima di sterzare poi mantieni una velocità costante durante la curva.
  7. Durante una sterzata: evita movimenti bruschi del volante.
  8. Controlla la profondità del battistrada e la pressione di gonfiaggio delle gomme una volta al mese
  9. Scegli pneumatici che offrono la massima aderenza anche sul bagnato.

Frenare sul bagnato 

  • Su strade bagnate, lo spazio di frenata aumenta rispetto alle strade asciutte.
  • Inizia a frenare prima di quanto faresti su una strada asciutta.
  • Raddoppia la distanza tra te e l’auto che ti precede; avrai bisogno di spazio aggiuntivo per poter frenare in sicurezza.

Cosa fare se slitti andando dritto, invece di curvare

Cosa accade:

Le ruote anteriori perdono aderenza prima delle posteriori (fenomeno detto "sottosterzo"). Invece di seguire la traiettoria della sterzata corretta, l’auto slitta andando dritto, fuori dalla carreggiata.

Come riprendere il controllo:

Rilascia piano l’acceleratore e rallenta finché l’auto non riacquista aderenza.

Come evitarlo:

  • Controlla la pressione una volta al mese.
  • Controlla la profondità del battistrada una volta al mese.

Oversteering and Understeering

Evita di sbandare dopo una curva

Cosa accade:

I pneumatici posteriori perdono aderenza prima di quelli anteriori e l’auto inizia ad andare in testacoda.

Come riprendere il controllo:

  • nei veicoli a trazione anteriore: accelera e, se necessario, contrasta la rotazione svoltando in senso opposto.
  • nei veicoli a trazione posteriore: modera la velocità e contrasta la rotazione svoltando in senso opposto.
  • nei veicoli a trazione integrale: svolta nella stessa direzione in cui l’auto sta ruotando. Una volta riacquistata aderenza, svolta in senso opposto.


Come evitarlo:

  • Controlla la pressione una volta al mese.
  • Controlla la profondità del battistrada una volta al mese.
  • Scambia periodicamente le gomme tra loro per rendere uniforme l’usura.
  • Se acquisti solo due pneumatici nuovi, assicurati che vengano montati al posteriore del veicolo.
     

Consiglio di guida:

  • Evita di fare svolte troppo strette.

Safety Tips for Wet Driving | MICHELIN®

Evita di slittare

Cosa accade:

I pneumatici anteriori o posteriori non seguono la direzione della sterzata.

Come riprendere il controllo:

Rilascia dolcemente l’acceleratore e rallenta finché l’auto non riacquista aderenza.

Come evitarlo:

  • Controlla la pressione una volta al mese.
  • Controlla la profondità del battistrada una volta al mese: i pneumatici hanno bisogno di una sufficiente profondità della scultura per evacuare l’acqua.
     

Consiglio di guida:

  • Modera la velocità sul bagnato o quando piove.

Evita l’aquaplaning

Cosa accade:

I pneumatici scivolano e non rispondono allo sterzo, al freno o all’acceleratore. Il veicolo inizia a sbandare o andare in testacoda.
Questo accade quando l’acqua tra i pneumatici e la strada non viene rimossa abbastanza rapidamente. Lo strato di acqua si accumula nella parte anteriore del pneumatico finché la pressione che l'acqua esercita sul pneumatico non supera la pressione esercitata dal pneumatico sulla strada. A questo punto, il pneumatico perde il contatto con la strada.

Come riprendere il controllo:

  • Non frenare immediatamente.
  • Rilascia gradualmente l’acceleratore finché il veicolo non rallenta e non riacquista aderenza.


Come evitarlo:

  • Controlla la pressione dei pneumatici una volta al mese. Una pressione inferiore del 30% rispetto a quella consigliata aumenta in modo significativo il rischio di aquaplaning.
  • Controlla l’usura e la profondità del battistrada una volta al mese. Più la scultura del battistrada è profonda, maggiore è la capacità del pneumatico di evacuare l’acqua.
  • Rallenta quando ti avvicini a pozzanghere o pozze di acqua stagnante.

Intervista a Simone Miatton, AD di Michelin Italia, sul percorso che ha portato alla certificazione e cosa significa per SAMI essere Gender Equality

Cosa vi ha spinto ad iniziare il percorso di certificazione Winning Woman Institute? Perché avete sentito questa necessità?

  • Il rispetto delle persone e il rispetto dei fatti sono due valori cardine di Michelin. Nel corso degli anni abbiamo portato avanti con impegno molte azioni per progredire sulla parità di genere e avevamo la convinzione di essere sulla buona strada, ma, vista la sensibilità del tema, volevamo dare fattualità ai risultati raggiunti, facendo riferimento non alle nostre opinioni, ma ai riscontri di un ente terzo a cui affidare l'analisi della nostra situazione secondo una metodologia definita.

Che significato ha per la vostra azienda aver ottenuto la Gender Equality Certification di Winning Women Institute?

  • Questo risultato ci dà grande soddisfazione ed è il coronamento del programma che abbiamo annunciato ai nostri dipendenti nel 2019, "Uniti per fare la differenza", nato per dare un rinnovato impulso alle azioni sulla diversità e l'inclusione. E' anche un bel riconoscimento per tutte le donne e gli uomini di Michelin Italiana, che si sono impegnati a fondo, con grande abnegazione e spirito valoriale, e che ringrazio per questo, permettendoci di arrivare a questo risultato.

Diversity, inclusion, reputation: quali sono i riflessi sulle persone dentro e fuori dall’azienda per il loro benessere e per il futuro del territorio?

  • La nostra strategia "All sustainable" è fondata sull'equilibrio delle 3 componenti People, Planet, Profit, e quindi si basa sull'apporto delle persone, sul farle lavorare in un ambiente che permetta loro di sviluppare al massimo il potenziale che hanno, per rispondere alle esigenze del cliente, rispettando l'ambiente e facendo prosperare l'azienda, così che essa possa contribuire al benessere del territorio in cui opera. Siamo coscienti dell'influenza che possiamo avere grazie al nostro esempio e grazie al comportamento che le nostre persone possono portare all'esterno dell'ambiente di lavoro, agendo in continuità con quello che vivono al suo interno.

Come valutate l’ottenimento della Gender Equality Certification di Winning Women Institute in relazione a quello che le aziende come la vostra saranno chiamate a fare per soddisfare i principi della legge Gribaudo?

  • Come ho detto, questa certificazione ci ha consentito di avere un riscontro fattuale molto positivo rispetto a quanto abbiamo fatto negli anni passati. Naturalmente sono state individuate anche delle aree di miglioramento ed abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con esempi di buone pratiche di altre aziende che possiamo far nostre. Il progresso non ha fine e quindi siamo già impegnati a identificare e mettere in opera le azioni che ci permettano di fare ancora meglio non solo per soddisfare i requisiti di una legge ma rendere il nostro ambiente di lavoro sempre più attraente per i dipendenti di oggi e di domani.
Stai utilizzando un browser non supportato
Il browser che stai utilizzando non è supportato da questo sito. Di conseguenza potresti non visualizzare o navigare correttamente questo sito. Aggiorna il tuo browser per una migliore esperienza.