PNEUMATICIPNEUMATICI TUTTI GLI PNEUMATICITUTTI GLI PNEUMATICI RIVENDITORIRIVENDITORI

IL MONDO DEGLI PNEUMATICI

La "Micheline" e gli pneumatici MICHELIN per rotaia

Michelin 03 feb 2014

La nascita delle Micheline e degli pneumatici per rotaia

La

L'origine della Micheline è legata strettamente all'invenzione degli pneumatici per rotaia. L'idea venne ad André Michelin, nel 1929, in seguito ad un scomodo viaggio in treno tra Parigi e Canne. Al fine di ridurre i disagi dovuti al contatto del metallo delle ruote contro quello delle rotaie, questo ultimo immaginò un bendaggio in gomma capace di smorzare i rumori e le scosse permettendo tuttavia di conservare il principio di guida per le rotaie. Il 10 settembre dello stesso anno, Michelin deposita il primo brevetto di questo nuovo concetto.

Particolare di uno pneumatico MICHELIN per rotaia
Le prime prove cominciano fin dal 1929 e sono realizzate sulle ferrovie della fabbrica. La produzione in serie degli pneumatici per rotaie comincia l’anno seguente, anche se non si adattano sempre ai pesanti veicoli ferroviari dell'epoca. Di fatto, Michelin si lancia nella concezione di un veicolo più appropriato: la Micheline. Il progetto è semplice. Il veicolo, esclusivamente destinato al trasporto di viaggiatori, deve essere leggero e garantire comodità, velocità e sicurezza.

I primi prototipi sono fabbricati con l'utilizzo dei telai di automobili ceduti a Michelin da parecchi costruttori automobile. Così, il primo è elaborato partendo da un'automobile Renault 40 CV del 1926. Ma gli pneumatici sopportano con difficoltà tutto il peso.

Il 26 gennaio 1931, André Michelin presenta il prototipo 6 a 18 posti ai dirigenti della rete ferroviaria francese. Più rivoluzionario dei precedenti, è il primo a potere circolare in buone condizioni (velocità ragionevole, comodità, stabilità, comportamento in curva, ecc.) e raggiunge anche la velocità di 130 km/h. Tuttavia, il viaggio Parigi-Deauville del 10 settembre 1931 è realizzato col tipo 5, scelto per la sua estetica. Effettua il collegamento in 2h 03min alla velocità media di 107 km/h, battendo così di 33 minuti il treno Veloce 325. Questo record viene ampiamente diffuso dalla stampa ma anche da un opuscolo dedicato allo pneumatico-rotaia.

Michelin seduto su un modello di Micheline
Delle innovazioni sono state apportate anche agli pneumatici che hanno guadagnato nell’estetica ma soprattutto in resistenza. Sopportano oramai 1200 kg : 500 kg di più dei primi pneumatici realizzati. Da allora, le Micheline sono sempre più grandi ed il numero di posti passa da 24 (tipo 1 del 1932), a 32, 56, 100 ed infine 256, per l'ultimo realizzato nel 1938. I test del tipo 7 sono effettuati, per la prima volta, fuori dalla fabbrica, su un percorso di 14 km tra Lacqeuille e Monte-dore. Questa parte di ferrovia, prestata dalla rete della Parigi-Orléans, offriva numerose curve e pendenze permettendo di controllare e di migliorare ancora il comportamento delle Micheline e dando la possibilità di generare così parecchi altri prototipi.

La dichiarazione di guerra ferma lo sviluppo di altri progetti. Marcel Michelin diresse gli studi fino a questa data. La sua scomparsa mise un freno allo sviluppo degli pneumatici per rotaia, sebbene le Micheline circolano fino al 1953.

  • auto
  • suv - 4x4
  • furgoni-camper
Loader