PNEUMATICIPNEUMATICI TUTTI GLI PNEUMATICITUTTI GLI PNEUMATICI RIVENDITORIRIVENDITORI

Pressione dei pneumatici

Pressione dei pneumatici

  • Come è possibile regolare la pressione dei pneumatici su circuito?
    La pressione dei pneumatici su circuito dipende da vari fattori, come le caratteristiche della vettura, le condizioni di utilizzo e lo stile di guida. La pressione dei pneumatici aumenta in modo significativo quando guidi su circuito, a causa dell'elevata velocità. Per questo, è necessario controllare e regolare le pressioni dei tuoi pneumatici a caldo. Se la pressione dei tuoi pneumatici a caldo è troppo alta, è necessario effettuarne una riduzione, così che possa avere una buona aderenza e un equilibrio ottimale dei veicolo, oltre a un'usura regolare del battistrada del pneumatico. Attenzione, però, a non effettuare una riduzione della pressione eccessiva, per non pregiudicare la sicurezza su circuito alle altissime velocità. Tra l'altro, una pressione troppo bassa riduce la precisione di guida a causa della minore rigidità del pneumatico.
  • Perché è necessario controllare e regolare la pressione dei pneumatici prima di lasciare il circuito?
    Con il raffreddamento del pneumatico, il valore della pressione di gonfiaggio si abbassa. Questo significa che la pressione dei tuoi pneumatici sarà troppo bassa per l'utilizzo stradale. Per questo motivo è necessario, una volta che i pneumatici si sono raffreddati dopo avere effettuato delle sessioni di guida su circuito, di controllare la loro pressione e regolarla ai valori prescritti dal costruttore del veicolo, prima di immettersi su strada.
  • Con quale frequenza devo verificare la pressione dei pneumatici su circuito?
    Durante la fase di riscaldamento, la pressione sale di giro in giro, fino a quando il pneumatico raggiunge la temperatura di funzionamento ottimale. Di conseguenza è opportuno controllare e, se necessario, regolare la pressione dopo ogni sessione (4 - 5 giri), per cercare di raggiungere e di mantere la pressione corretta a caldo. Durante la giornata, controlla ogni tanto le pressioni, specialmente se le condizioni cambiano.
  • Qual è lo strumento consigliato per controllare la pressione dei pneumatici durante l'uso su circuito?
    Si raccomanda l'uso di un manometro tarato di ottima qualità.
  • Qual è la pressione corretta per girare su circuito con pneumatici stradali (es. MICHELIN Pilot Sport 4 / MICHELIN Pilot Sport 4S)?
    Noi consigliamo un'aumento di pressione a caldo di 0,3 bar rispetto alle pressioni a freddo raccomandate dal costruttore del veicolo per l'utilizzo stradale. Se la pressione dei tuoi pneumatici è troppo bassa, essi subiscono una eccessiva flessione ai fianchi, dando una sensazione di spugnosità, un ritardo nella risposta al volante e una usura irregolare. Se la pressione è troppo alta, riduce l'aderenza, alleggerisce lo sterzo e causa surriscaldamento localizzato.
  • Qual è la pressione corretta per l'utilizzo su circuito con pneumatici "Racing" omologati anche per uso stradale (es. MICHELIN Pilot Sport Cup 2)?
    In occasione di un "Track day" si consiglia di iniziare con una pressione da "Utilizzo Stradale", ed operare una messa in temperatura progressiva dei pneumatici MICHELIN Pilot Sport Cup 2 guidando a velocità moderata.
    - Dopo una serie di giri,controllare ed eventualmente correggere la pressione di gonfiaggio per ottenere il miglior livello di funzionamento.
    A CALDO (Pneumatici caldi, dopo la messa in temperatura progressiva)
    - La pressione di gonfiaggio ottimale di funzionamento dei MICHELIN PILOT SPORT CUP 2 è compresa tra i 2,3 bar (33 psi) e il 2,7 bar (39 psi) a caldo, funzione del tipo di veicolo e circuito.
    - Tuttavia, qualche vettura potrebbe necessitare di una pressione di gonfiaggio superiore a 2,7 bar (39 psi).
    A FREDDO (Pneumatici freddi)
    - La pressione di gonfiaggio dei MICHELIN PILOT SPORT CUP 2 non deve mai scendere sotto i 1,9 bar (28 psi).
    - Per ottimizzare la durata su circuito dei MICHELIN PILOT SPORT CUP 2, si raccomanda fortemente di gonfiarli a una pressione minima a freddo compresa tra 2,0 (29 psi) e 2,4 bar (35 psi).
    ATTENZIONE
    - Controllare regolarmente il residuo scultura (minimo 1,6 mm) e che non ci siano evidenze di danneggiamenti.
    - Controllare regolarmente l'aspetto dei fianchi esterni: se si nota un inizio di usura sui fianchi (marcature rovinate/cancellate), significa che la pressione di gonfiaggo è troppo bassa. In questo caso, aggiungere almeno 0,2 bar (+ 3 psi) per aumentare l'aderenza e massimizzare la durata dei pneumatici.
    DOPO UNA SESSIONE DI CIRCUITO (Track Day)
    Prima di lasciare la pista e guidare di nuovo sulla strada: una volta che i pneumatici si sono raffreddati, ripristinare i valori di gonfiaggio indicati dal costruttore del veicolo.
  • Qual è la pressione corretta per girare su circuito con pneumatici da competizione (es. MICHELIN S9H)?
    Si consiglia una pressione a caldo di 1,9 bar per l'utilizzo su circuito dei pneumatici da competizione. Contatta un'esperto, se hai bisogno di maggiori informazioni.
  • Su circuito devo regolare la pressione tra fondo asciutto e fondo bagnato?
    Sul bagnato si consiglia di regolare i pneumatici alle pressioni raccomandate dal costruttore del veicolo per l'utilizzo stradale.
  • Perché è necessario un'aumento di pressione (da 0,5 a 1 bar) per pneumatici da pioggia, rispetto a pneumatici "slick" ?
    Non è sempre necessario aumentare la pressione a caldo dei pneumatici da pioggia per prestazioni ottimali.
    Tuttavia, per ottenere equivalenti pressioni a caldo, si dovrà partire da pressioni più elevate a freddo, a causa del raffreddamento dovuto alla presenza dell'acqua sulla pista. In alcuni casi, è necessario avere pressioni più alte per prevenire il fenomeno dell'aquaplaning.
    10/2013 - Dal circuito alla strada - club911.net
  • Il gonfiaggio con azoto è indicato per l'uso su circuito?
    Sì, anche se non necessario. Sebbene l'azoto rallenti la naturale e graduale perdita di pressione, questo non avviene in modo significativo in una sola giornata di circuito. Inoltre, le caratteristiche termodinamiche dell'azoto, relative all'aumento della pressione del pneumatico all'aumentare della sua temperatura, sono molto simili rispetto a quelle dell'aria. Infatti, l'aria è costituita per circa il 78% da azoto. Si consiglia piuttosto l'utilizzo di aria il più possibile secca.

Appassionato di alte prestazioni?

Gamma di pneumatici ad alte prestazioni

Gamma di pneumatici ad alte prestazioni

Scopri i pneumatici MICHELIN ad alte prestazioni Trova i tuoi pneumatici
Scopri il MICHELIN Pilot Sport <sup>4</sup> S

Scopri il MICHELIN Pilot Sport 4 S

Conosci una delle ultime innovazioni di Michelin? Scopri questo pneumatico
MICHELIN Passion

MICHELIN Passion

Il Canale YouTube interamente dedicato al Motorsport e alle alte prestazioni Guarda ora