H24 Green GT prototype

WE RACE FOR CHANGE

Il Motorsport, un acceleratore di innovazione

PERCHE' SIAMO NELLE COMPETIZIONI?

Siamo orgogliosi di aver dimostrato a livello globale, nel corso della nostra storia, le performance dei nostri pneumatici da competizione. Oggi, tuttavia, la natura del motorsport è cambiata.

La sfida colossale che dobbiamo affrontare è quella di sviluppare, per il grande mercato, pneumatici All Sustainable il cui design e e la cui produzione abbiano un impatto limitato sulle risorse della Terra, sulla biodiversità e sulle emissioni di CO₂, senza rinunciare alle performance che hanno decretato il successo del brand MICHELIN. 

Più che mai, quindi, il motorsport rappresenta un inestimabile banco di prova e acceleratore di innovazione tecnologica. Le condizioni estreme tipiche del motorsport ci offrono l'opportunità di innovare, sperimentare a tempo di record, imparare, concepire nuove soluzioni e accelerare lo sviluppo di soluzioni sostenibili a vantaggio di tutti.

Motorsport - #WeRaceForChange Michelin - 96s - UK

SIAMO IN COMPETIZIONE PER IL CAMBIAMENTO, PER MIGLIORARE IL MODO IN CUI TUTTI NOI CI MUOVIAMO

We race for change - Performance made to last

Siamo nelle competizioni per fornire ai nostri partner performance che durano dall'inizio alla fine delle gare. Il nostro impegno nei tuoi confronti è quello di offrire un'esperienza di guida sicura che duri dal primo miglio all'ultimo chilometro grazie a pneumatici di cui puoi fidarti fino al limite di usura legale (1)

We race for change - Sustainable materials

Siamo nelle competizioni per affrontare nuove sfide. I nostri pneumatici contengono percentuali sempre più elevate di materie prime di origine biologica e riciclate (2). I materiali avanzati che sviluppiamo nel motorsport andranno a beneficio di tutti i pneumatici MICHELIN a partire dal 2025.

We race for change - simulation

Siamo nelle competizioni per trovare risposte, simulare, imparare dalla scienza dei dati e per superare noi stessi. Il nostro uso dell'ingegneria di simulazione nel motorsport sarà esteso alla produzione di pneumatici, con conseguenti risparmi significativi in termini di risorse ed emissioni di CO₂ .

LE MANS: LA NOSTRA ARENA PREFERITA PER L'INNOVAZIONE DA 100 ANNI

Michelin innovations through the history of the 24H of Le Mans #WeRaceForChange

La 24 Ore di Le Mans - che si svolge su strade normalmente aperte al traffico quotidiano - sottopone i nostri pneumatici a delle sollecitazioni eccezionali, dall'irregolarità del tracciato, agli sbalzi climatici e termici. Tuttavia, i nostri pneumatici devono offrire delle performance impeccabili e perfettamente bilanciate, nonché sicurezza, aderenza e versatilità dall'inizio della gara fino al traguardo!

Innovazioni che hanno cambiato la mobilità:

The winner of the inaugural Le Mans 24 Hours was a Chenard & Walcker

Pneumatico smontabile

1923: A vincere la 24 Ore di Le Mans inaugurale fu una Chenard & Walcker equipaggiata con pneumatici MICHELIN. Ha completato la gara a una velocità media di 57 mph. I pneumatici smontabili hanno rivoluzionato la mobilità unendo resilienza, una lunga durata, comfort e una facilità d'uso.

A Lancia B20 GT won its class on radial tyres at the 1951 Le Mans 24 Hours.

Pneumatico radiale

1951: Brevettati nel 1946 e commercializzati dal 1949, i pneumatici MICHELIN X presentavano una carcassa radiale rivoluzionaria che incorporava cinture metalliche per una sicurezza, un comfort e un risparmio di carburante di lunga durata. Una Lancia B20 GT vinse la sua classe con pneumatici radiali alla 24 Ore di Le Mans del 1951.

Michelin was the first to race slick tyres at Le Mans

Pneumatico slick

1967: Michelin è stata la prima a correre con pneumatici slick a Le Mans. Il loro battistrada completamente liscio e privo di disegni offriva un'aderenza superiore in condizioni di asciutto. Le slick hanno avuto un impatto immediato, con l'Alpine A210 che ha completato un giro in meno di quattro minuti per la prima volta nella sua classe prima di vincere la classifica P1.6.

Alpine A442, the 1978 Le Mans winner

Pneumatico high performance

1978: La vittoria della Renault-Alpine A442B a Le Mans nel 1978 equipaggiata con pneumatici radiali MICHELIN ad alte prestazioni sottolinea lo straordinario valore della tecnologia. Il risultato è stato seguito dal successo in Formula 1, fornendo un'ulteriore prova della superiorità dei pneumatici radiali e contribuendo a far diventare la tecnologia la norma del settore in tutto il mondo.

Gli sviluppi tecnologici come i progressi compiuti nella tecnologia dei propulsori, dai motori a benzina e diesel ai propulsori ibridi, l'introduzione dei freni a disco e l'aerodinamica sempre più sofisticata hanno posto nuove sfide per i pneumatici. Le esigenze cui adattarsi erano maggiori: per esempio, potenze, carichi e coppia più elevati. Dovevano quindi fornire allo stesso tempo un'efficienza superiore. Il record di vittorie di Michelin a Le Mans combacia con un'incredibile rivoluzione che la gara ha visto in termini di prestazioni. Solo negli ultimi 10 anni, ha aiutato i principali prototipi LMP1 a completare fino a 466 miglia con un singolo set di pneumatici a una velocità media di 149 miglia all'ora. È l'equivalente di più della distanza percorsa da due Gran Premi di Formula 1!

Le Mans 2023: continuiamo a innovare per un futuro sostenibile

La centesima edizione della 24 Ore di Le Mans non farà eccezione per quanto riguarda le innovazioni Michelin:

  • I nuovi MICHELIN Pilot Sport Endurance Slicks e Wet concepiti per gli entusiasmanti prototipi di Hypercar di oggi sono stati progettati interamente virtualmente utilizzando la tecnologia del simulatore. Il processo è stato ora esteso allo sviluppo di pneumatici per il grande mercato, con un notevole risparmio di risorse ed emissioni di CO₂.
     
  • Quest'anno presenteremo un pneumatico da competizione che contiene il 63% di materiali sostenibili (materiali rinnovabili o riciclati a base biologica) per il prototipo a idrogeno di GreenGT e la Porsche GT4 ePerformance completamente elettrica. Questo risultato è stato reso possibile grazie alla nostra conoscenza dei materiali sostenibili nei pneumatici, senza pregiudicare né le loro performance né l'impatto ambientale complessivo.
Racing tyre that contains 63% sustainable materials
Designed to win

I NOSTRI PNEUMATICI SONO PROGETTATI PER VINCERE

Siamo il produttore di pneumatici con il maggior numero di vittorie nei principali campionati mondiali FIA e FIM negli ultimi 50 anni
b2 moto

MICHELIN, FORNITORE UFFICIALE DI PNEUMATICI DELLA CLASSE MOTOGP™

24 hours of Le Mans

LA 24 ORE DI LE MANS

Celebriamo 100 anni di passione per le competizioni automobilistiche

I NOSTRI PARTNER SI FIDANO DI NOI

Affidati anche tu ai pneumatici MICHELIN in pista o su strada

Scopri di più su perché scegliere MICHELIN:

Restiamo in contatto!

Rimani sempre informato su news, innovazioni e offerte speciali.
Iscriviti alla nostra Newsletter.

Seguici per altri contenuti sul Motorsport

Note Legali

(1) Si considera “ultimo chilometro” quello precedente al superamento della profondità del battistrada minima per legge (1,6 mm). In merito al limite legale di usura, fai riferimento alla normativa vigente nel tuo paese.

(2) Michelin considera materiali sostenibili i materiali riciclati o i materiali di origine biologica rinnovabili in una scala temporale umana e che non sono in concorrenza con il settore alimentare. Michelin non considera sostenibili i materiali naturali che non sono rinnovabili in una scala temporale umana, come il petrolio. Pertanto, alcuni materiali, sebbene di origine minerale naturale, come la silice, non vengono presi in considerazione nella definizione Michelin di "materiale sostenibile". I materiali riciclati sono le materie prime generate da qualsiasi operazione di riciclo mediante la quale i rifiuti industriali o post-consumo vengono rielaborati in prodotti, materiali o sostanze. Sono esclusi il riutilizzo energetico e il trattamento di materiali per produrre energia. (Sulla base della definizione della Direttiva Europea relativa ai rifiuti).

(3) Per maggiori info: https://www.michelin.com/en/sustainable-development-mobility/working-towards-sustainable-mobility/

 

Copywrights: MICHELIN, F. LE FLOCH / DPPI, F. FLAMAND / DPPI, F. GOODEN, T. GROMIK, C. MARIN, C. SAULNIER / DPPI, DPPI /MICHELIN, L’Equipe/Presse Sports, SIPA / MICHELIN