PNEUMATICIPNEUMATICI TUTTI I PNEUMATICITUTTI I PNEUMATICI RIVENDITORIRIVENDITORI

GUIDA ALL’ACQUISTO

Inverno sicuro con i pneumatici giusti

Michelin 26 gen 2018

Ecco i test di Assogomma e Federpneus, effettuati a Gennaio 2018.

Ecco i test di Assogomma e Federpneus, effettuati a Gennaio 2018.

"Si sono svolti a Sestriere, in Piemonte, i test invernali promossi da Assogomma e Federpneus, allo scopo di ricordare l’importanza di un corretto equipaggiamento durante i mesi freddi, cioè quando le temperature e le condizioni della strada diventano particolarmente insidiose a causa di freddo, acqua, gelo e neve. Tutto ciò in adempimento alle vigenti norme di legge. Cinque i test, realizzati con auto diverse per segmento, trazione e motorizzazione, in parte strumentate e in parte guidate, hanno messo a confronto gomme invernali marcate M+S con pittogramma alpino ed estive. L’equipaggiamento invernale si è sempre dimostrato la miglior e la più sicura soluzione su tutti i tipi di fondo.

La temperatura dell’aria durante i test era 0° del primo mattino fino ai 6° del mezzogiorno con conseguente fondo prima ghiacciato poi con neve compatta per arrivare a una neve molto bagnata e molle. L’umidità dell’aria era del 40/45%

[...]

Comportamento e guidabilità su strada

La prova viene eseguita con due Volvo V90 Cross Country D4 a trazione integrale. Una vettura è stata equipaggiata con quattro pneumatici invernali Michelin Latitude Alpine LA2 misura 245/45 R 20 103 V XL. Questi pneumatici invece presentano marcatura M+S con pittogramma alpino. L’altra vettura è stata equipaggiata con pneumatici estivi Michelin Latitude Sport 3 245/45 R 20 103 W XL.

L’obiettivo della prova di “handling” è confrontare, su un percorso misto, stradale e di montagna, il comportamento del veicolo, in termini di: maneggevolezza, precisione di guida, risposta al volante, aderenza in frenata, aderenza in curva. La prova si svolge su un tratto di strada aperto al traffico, con un fondo con variabilità di condizioni, tipicamente invernali, soggette al meteo, per cui è possibile che alcuni tratti siano bagnati, asciutti o vi sia presenza di neve o di ghiaccio. Il percorso è eseguito dallo stesso conduttore con entrambe le vetture, cercando di riprodurre le stesse manovre.

Il risultato è stato che la guida con l’equipaggiamento estivo, non concepito per condizioni specifiche invernali, non è in grado di offrire le ottimali condizioni di confort, di guida e di sicurezza. L’equipaggiamento invernale, invece, studiato per queste specifiche condizioni stradali e climatiche, è in grado di offrire prestazioni e di conseguenza un livello di sicurezza nettamente migliore.

[...]

Le finalità del test

Ad illustrare la finalità di queste iniziative è il direttore di Assogomma Fabio Bertolotti, che racconta come queste iniziative partono dal 2004 e da quel giorno ad oggi sono stati 11 gli eventi formativi e di comunicazione che sono stati realizzati per sensibilizzare la stampa e le Istituzioni sull’importanza dell’equipaggiamento invernale per circolare in sicurezza nei mesi freddi. All’inizio, su un mercato italiano annuo del pneumatico vettura, di circa 30 milioni di pezzi solo un milione era invernale. Oggi, a quasi quindici anni di distanza, con un mercato al ricambio sostanzialmente invariato, è cambiata la percentuale di pneumatici invernali che è di circa 10 milioni di pezzi, un terzo dunque del venduto. Questo a dimostrazione che il doppio treno di gomme non ha prodotto un incremento del mercato, infatti, quando si utilizza un treno l’altro è a riposo e non si consuma.

E’ stata l’occasione per ricordare che esistono due diverse tipologie di pneumatici invernali, entrambe provviste della marcatura M+S (acronimo di Mud&Snow – fango e neve), che consente, in caso di Ordinanze, di soddisfare gli obblighi di legge.

La sola marcatura M+S è una autodichiarazione che fa il costruttore del pneumatico in fase di omologazione che attesta, su suolo innevato le migliori prestazioni rispetto a un pneumatico estivo. Il pittogramma alpino, il simbolo di una montagna a tre punte con un fiocco di neve al centro, che segue la marcatura M+S, è la certificazione che il pneumatico ha superato un test omologativo specifico in condizioni di neve estreme. In sintesi la prima è una marcatura soggettiva, la seconda oggettiva. Il gruppo produttori di pneumatici di Assogomma, da sempre consiglia di privilegiare la seconda soluzione.” – Tratto da Pneusnews del 26 Gennaio 2018

Per leggere tutto l’articolo, clicca qui.

TROVA GLI PNEUMATICI MICHELIN AUTO PIU' ADATTT

Inserisci i dati della tua auto, o la misura delle tue gomme, e le tue esigenze di guida per avere il consiglio più adatto.

ULTIMO ARTICOLO LETTO

Non ci sono articoli visualizzati di recente

  • auto
  • suv - 4x4
  • furgoni-camper
Loader